CSAPSA Due Cooperativa Sociale accoglie da diversi anni Minori Stranieri Non Accompagnati nelle Comunità per Minori, sviluppando una specifica esperienza sui loro bisogni e sui percorsi di integrazione ad essi dedicati (per altre informazioni leggi qui ).

In questa esperienza, si è inserito negli ultimi anni il bisogno di strutture e interventi di accoglienza e accompagnamento di persone, minori e  giovani adulti, richiedenti asilo, protezione sussidiaria e protezione internazionale. Questo tipo di bisogno, iniziato con caratteristica di emergenza, si sta connotando invece con caratteristiche di continuità e crescente intensità, come si rende evidente esaminando la situazione mondiale.Destinatari
Migranti sia giovani adulti che minori.

Attività
La nostra impostazione centrata sulla relazione, sulla valorizzazione della singola persona, sull’integrazione sociale, ha portato ad interventi di piccolo gruppo, in appartamenti, piuttosto che in grandi strutture ed interventi di grandi numeri.
Le attività create rispondono alle esigenze comunicate dai migranti. Esse comprendono interventi centrati sulle problematiche legate ai cambiamenti di contesto culturale, corsi  di alfabetizzazione e di apprendimento dell’italiano, acquisizione di competenze trasversali di base che permettano di orientarsi nel nostro paese, di creazione di reti di socializzazione, integrazione fra intervento professionale e volontariato,  valorizzazione delle competenze personali e delle esperienze formative utili all’inserimento lavorativo e all’integrazione sociale.

Va evidenziata la partecipazione di CSAPSA Due al Bando del Ministero dell’Interno in RTI con consorzio Arcolaio e in particolare Piazza Grande, nell’équipe  multiprofessionale che gestisce gli appartamenti che accolgono adulti richiedenti asilo, a Bologna e alla costruzione della scuola Marespera – Progetto AriA– Accoglienza Richiedenti Asilo – che nasce dalla collaborazione tra due Cooperative Sociali di Bologna: Piazza Grande e CSAPSA Due, per realizzare attività di integrazione rivolte ai cittadini stranieri provvisoriamente accolti presso CAS – Centri di Accoglienza Straordinaria. Da novembre 2015 a novembre 2017, la Coop. CSAPSA Due ha affiancato i beneficiari di tale progetto di accoglienza, sviluppando corsi di alfabetizzazione in lingua italiana L2 all’interno di una scuola ubicata nella sede di Piazza Grande.

CSAPSA Due gestisce anche l’Hub Merlani, prima accoglienza per Minori Stranieri nell’ambito del Progetto FAMI del Ministero dell’Interno, struttura  a grandi numeri ma che si connota come un’importante  prima accoglienza che in tempi brevi (60-90 giorni) deve poter dare una prima assistenza socio-sanitaria e osservazione, fase fondamentale per poter poi predisporre successivi inserimenti in comunità di seconda accoglienza adeguate alle caratteristiche dei minori.

Coordinatrice del servizio
Alessandra Malucelli
mail: alemalu62@gmail.com

Oltre ai percorsi mirati di accoglienza di Minori Stranieri Non Accompagnati nella nostre Comunità Educative per Minori, si collocano le Comunità Sperimentali di Autonomia per Minori come Lo Sguincio e Itacà, che accoglie minori nel contesto dell’accoglienza SPRAR -Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati.

Qui sotto ci sono le specifiche relative alle diverse comunità sperimentali:

LO SGUINCIO

Aperta da ottobre 2014, la C.E. Sperimentale di Alta Autonomia vuole rappresentare un’occasione educativa di crescita per quei minori di almeno 17 anni che non possono contare su una adeguata situazione familiare. Ragazzi per i quali il bisogno attuale prevalente non è quello di protezione, cura, accudimento, né di contenimento ed elaborazione di vissuti e comportamenti disfunzionali, ma di consolidare le autonomie già messe in campo e dimostrate in una fase precedente. È una seconda accoglienza per Minori Stranieri Non Accompagnati ed eventualmente minori precedentemente inseriti in C. E.

La sperimentazione rimanda alla Direttiva 1904 che prevede Comunità di Alta autonomia-Gruppi Appartamento, con alcune variazioni:

  • Vengono precisati in modo più stringente i criteri di accesso
  • Viene implementato il sostegno educativo e formativo diurno
  • Viene valorizzata l’integrazione con i progetti formativi di orientamento messi in campo dalla Provincia di Bologna e dai Centri di Formazione Professionale
  • La sorveglianza notturna viene realizzata attraverso almeno 4 figure diverse da quelle professionali, di cui una sempre presente in orario notturno all’interno della struttura e altre domiciliate nell’appartamento attiguo alla Comunità stessa.

Viene garantita la reperibilità degli Educatori della Comunità per le 24 ore.

La C.E. si trova a Bologna nel quartiere Porto – Saragozza, in zona centrale e collegata a tutte le agenzie territoriali scolastiche, formative, lavorative, sanitarie, culturali, ecc.

L’appartamento di civile abitazione composto da quattro stanze per i ragazzi, una stanza per la figura adulta che dorme nell’appartamento con funzione di studio, una sala, una cucina, una zona pranzo, tre bagni, accoglierà un massimo di 6 ragazzi. La situazione di piccolo gruppo è elemento fondamentale del Progetto.

Tipo struttura: struttura maschile;
Numero posti disponibili: 6;
Leggi: Carta dei Servizi

ITACÀ

Comunità sperimentale maschile aperta nel 2016, collocata a Bologna nel quartiere Borgo Panigale – Reno, in periferia ma anche questa collegata a tutte le agenzie territoriali scolastiche, formative, lavorative, sanitarie, culturali, ecc.

  • Come lo Sguincio, anche Itacà rimanda alla Direttiva 1904 e presenta le stesse caratteristiche.
  • La sorveglianza notturna viene realizzata attraverso 3 figure diverse da quelle professionali, di cui una sempre presente in orario notturno all’interno della struttura e le altre domiciliate nell’appartamento situato al piano di sotto della Comunità stessa.

Aperta dall’inizio dal 10/01/2017 ospita 7 utenti 16/17/18enni, tutti MSNA, con un’équipe educativa di 3-4 educatori.
Dal 3 maggio 2017 finanziata da Fami 2 (Fondo asilo migrazione e integrazione | Ministero dell’Interno)

Tipo struttura: struttura maschile;
Numero posti disponibili: 7

 

Approfondimenti

Per saperne di più, leggi qui

<

Video